giovedì 5 aprile 2012


Per generazioni artisti e studiosi si sono interrogati sul mistero della bellezza vegetale, individuando nelle piante complessi equilibri di forme, costanti regole di crescita, un’energia vitale che dà loro un aspetto sempre diverso e nuovo, nonostante il permanere di una logica strutturale perfetta. Culture di ogni tempo e luogo hanno riconosciuto nelle piante l’origine stessa della bellezza.
Tale ricchezza e profondità di significati chiede all’artista una sorta di contemplazione attiva che consenta la resa delle infinite variazioni strutturali e cromatiche di piante, fiori e frutti e del loro particolare modo di crescere e svilupparsi nello spazio tridimensionale.

The wonder of generations of artists and academics has settled on the mystery of plant beauty. In these complex life forms they see a balance of shapes, invariable rules of growth and a vital energy that gives them an ever-changing, new appearance despite their perfect structure logic. For cultures of every time and place, plant life is the very origin of beauty.
An artist wanting to reproduce the infinite structure and chromatic variations of plants, flowers and fruits and their unique growth and development in three-dimensional space needs to dedicate a sort of active contemplation to this richness and depth of meaning.

[Aurora Tazza Arte Botanica, De Luca Editori d'Arte]
Cynara scolymus L., studio preparatorio
acquerello e grafite su carta.
Aurora Tazza

Nessun commento:

Posta un commento